venerdì 21 settembre 2012

«Pochi giorni nell’Esercito: rovinato dai vaccini»

Un articolo pubblicato oggi sul portale Libero e ripreso da molte testate giornalistiche. Merita certamente di essere letto.

David Gomiero, 24 anni, lotta dal 2006 contro le gravissime malattie insorte. Nel suo sangue un micidiale concentrato di metalli pesanti. E i militari lo hanno pure processato per “diserzione”.

MESTRE. Il suo sogno è sempre stato quello di seguire le orme del padre, carabiniere. La sua “carriera militare” comincia il 5 giugno 2006, quando si arruola nell’85° Reggimento “Verona” di Montorio Veronese, in ferma volontaria prefissata di un anno. Due settimane dopo è già finita. David Gomiero, mestrino di 24 anni, il 19 giugno viene sottoposto a un ciclo di vaccini.

Leggi l'articolo integrale.

Lo stesso articolo su Affariitaliani.

'Mio figlio autistico a causa dei vaccini' di Gabriele Milani

Cosa provocano i vaccini anti-infettivi per I'infanzia su un sistema immunitario di un lattante?
Scrive un autorevole clinico , il dr Donald Muller sul "Washington Free" del gennaio-febbraio 2005: "Le nuove conoscenze di neuro-immunologia pongono gravi questioni circa la scelta di iniettare Vaccini in bambini di età minore di 2 anni".

Sollecitare in modo eccessivo il sistema immunitario infantile, prima che abbia il tempo di maturare spontaneamente, si sta dimostrando un'azione disastrosa: l’introduzione di molteplici stimoli antigenici, unitamente a sostanze tossiche chimiche e materiale immunogeno proveniente dai tessuti di cellule animale od umane utilizzate per la produzione del vaccino stesso, sembra in realtà indebolire la risposta immunitaria nel lungo termine.

I vaccini, inoltre, contengono anche metalli pesanti, primo tra tutti il tristemente noto mercurio organico (thimerosal), responsabile della intossicazione da mercurio e quindi del boom dei casi di autismo infantile a partire dal 1992.
Infatti, con l’introduzione obbligatoria della vaccinazione antiepatite B , i bambini ricevettero per ciclo vaccinale una quantità variabile tra 125 e 175 mcg di mercurio, spropositata per il loro peso.

Leggi l'articolo integrale.

venerdì 14 settembre 2012

Interventi del politico Matteo Renzi in riferimento agli inceneritori (termovalorizzatori)

In questo filmato su YouTube, la dottoressa Gentilini, oncologa, è accusata dal politico Matteo Renzi di essere una "apprendista alchimista".



A Vienna Matteo Renzi in visita al termovalorizzatore
Ci chiediamo, se apprezza così tanto gli inceneritori il sig.Renzi, perchè non si trasferisce a Vienna, magari proprio in prossimità all'inceneritore? Modernità, serietà in relazione all'inceneritore? Modernità, raccolta di rifiuti intelligente a nostro avviso è il modello di raccolta di rifiuti di San Francisco. L'illusione di incenerire nel breve porta alla percezione di eliminare i rifiuti che in realtà si convertono rendendo città e terreni con bestiame e coltivazioni in prossimità all'inceneritore altamente inquinati da poveri ultrafini, nanoparticelle come ricercatori e dottori come Montanari, Giovanni Ghirga, Gentilini e molti altri spiegano. Ma Renzi, sembra non dar loro retta... che si traferisca a Vienna, dunque!




Scontro fra Renzi e Montanari sull'inceneritore/termovalorizzatore



Il dott.Ghirga spiega in riferimento agli inceneritori/termovalorizzatori

domenica 2 settembre 2012

Carne, la verità sconosciuta - Documentario completo (cambiamenti climatici e ambiente)

Un documentario con le migliori e più aggiornate informazioni scientifiche sui cambiamenti climatici e il loro legame con l'allevamento di animali: l'industria dell'allevamento causa il 18% dell'effetto serra totale, una percentuale simile a quella dell'industra, e maggiore di quella dell'intero settore dei trasporti pubblici e privati (13,5%). Con un linguaggio accessibile a tutti, interviste con scienziati, animazioni, statistiche, il documentario intende dare un importante contributo al dibattuto pubblico sul tema, mostrando come un'alimentazione maggiormente basata su ingredienti vegetali sia necessaria per diminuire drasticamente l'impatto sull'ambiente della produzione di cibo. Il documentario è adatto a giovani e adulti, particolarmente indicato per la visione nelle scuole superiori e nelle università. Le informazioni scientifiche derivano e sono state convalidate dalla FAO (Organizzazione per l'Agricoltura e l'Alimentazione dell'ONU), dal World Watch Institute e dall'Istituto per gli Studi Ambientali della Libera Università di Amsterdam. L'importanza di rendere note al pubblico queste informazioni sta nel fatto che ciascuno di noi, come singolo cittadino, può fare moltissimo per alleviare il proprio peso sull'ambiente e quello che possiamo fare sul fronte della scelta del nostro cibo è decisamente più potente di quello che possiamo fare in ogni altro campo! Questo lo conferma un articolo, pubblicato nell'aprile 2008 sulla rivista scientifica Environmental Science and Technology, di due ricercatori della Carnegie Mellon University, i quali spiegano che gli studi sul "consumo sostenibile" fatti negli ultimi anni hanno concluso che l'impatto dei singoli individui è dovuto a tre fattori principali: il cibo, l'energia usata in casa, e i trasporti, e di questi fattori, quello del "cibo", cioè di che cosa ciascuno sceglie di mangiare, è il più "potente". E' quello che in termini quantitativi ha il maggior impatto; ha il maggior livello di scelta personale, perché non dipende dalle normative, dalla disponibilità di mezzi pubblici o di fonti di energia alternative, ecc.; si può applicare già subito, non è a medio o lungo termine come possono esserlo altri aspetti che implicano cambiamenti nelle infrastrutture, nei beni disponibili, nella tecnologia usata. "Non mangiare carne, va' in bici, sii un consumatore frugale" - ecco come fermare il riscaldamento globale. Visita anche il sito tvanimalista.it

Visita anche il sito tvanimalista.it

Aspartame da Report di Rai3

ASPARTAME. Sostanza prodotta dall'industria alimentare non ben identificata, o meglio la sua introduzione nel commercio alimentare senza l'applicazione di corretti parametri di valutazione, circa i rischi per la salute dei consumatori.

Bob Kennedy e il PIL - 1968 - ITA

Robert Kennedy pronunciò il 18 marzo del 1968 un discorso sul Pil, tre mesi prima di essere assassinato in un hotel di Los Angeles. Cos'è il PIL, il Prodotto Interno Lordo? Il misuratore della crescita della società? La trasformazione in denaro, un concetto astratto, della nostra salute, del nostro tempo, dell'ambiente? Nessuno ha mai calcolato il COSTO del PIL. Un video trasmesso dalla trasmissione Report di Milena Gabanelli su Rai3.

Template by - Abdul Munir | Daya Earth Blogger Template | Elaborato da Paolo Guagliumi